Chiller

I Sistemi di Climatizzazione Idronici

I sistemi di climatizzazione idronici sono costituiti da un refrigeratore d'acqua e da una o più unità interne Fan Coil o ventilconvettori ad acqua, collegate tra loro attraverso un completo impianto idraulico. Il refrigeratore d'acqua è composto da un circuito frigorifero, con sezione condensante ad aria o ad acqua, ed una sezione evaporante costituita da uno scambiatore in cui il fluido di scambio termico è rappresentato dall'acqua.

Questo fluido di scambio che si fa carico di accumulare e trasportare dell'energia viene distribuito all'unità' interna attraverso un circuito idraulico. L'unità interna è composta da una batteria ad acqua e da un ventilatore per la distribuzione dell'aria che può avvenire in maniera diretta oppure essere canalizzata e distribuita attraverso delle bocchette. Batteria e ventilatore possono essere racchiusi in una struttura da incassare, oppure in raffinati ed eleganti mobiletti da ambiente. Nel caso si voglia sfruttare l'impianto per il riscaldamento invernale sarà sufficiente utilizzare un'unità di trattamento acqua in versione pompa di calore, in questo caso verrà distribuita all'unità terminale acqua calda. L'impianto così realizzato può essere ulteriormente arricchito introducendo nel circuito idraulico un serbatoio di accumulo, in modo da creare un volano termico flessibile alla fluttuazione dei carichi termici, ottimizzare il funzionamento dell'unità di trattamento acqua riducendo i consumi e preservando l'integrità del compressore.

I sistemi idronici risultano essere particolarmente flessibili alle varie esigenze impiantistiche ed indicati dove sia necessaria una regolazione individuale dei locali, non vi siano grandi spazi da affollamento. Le applicazioni con i sistemi di climatizzazione idronici possono essere utilizzati per locali adibiti a studi professionali, appartamento, palazzine per uffici, agenzie, ville residenziali, negozi, locali pubblici, residence, alberghi, ecc. sempre di piccole dimensioni, dove sia richiesta la capacità di rispondere a condizioni di carico mutevoli, su volumi trattati non eccessivamente grandi.